• General organization of the project “Machiavellism and Machiavellisms”
  • Planning, creation and management of "Hypermachiavellism"
  • Machiavellism, republicanism, political order and crisis of the State in the Modern and Contemporary ages
  • Machiavellism and the wars of religion in Europe in the Modern age
  • Machiavellism and Platonism in Italy in the Sixteenth and Seventeenth centuries
  • Machiavelli for leadership and present day institutions

The Research Unit in Turin, coordinated by Enzo Baldini (Univ. Torino), is located at the Department for Political Studies of the University of Turin and works in cooperation with the Luigi Firpo Foundation - Centre for the study of Political Thought and with the Faculty of Political Science.

Enzo Baldini si è fatto carico dell’ideazione e della messa a punto del Progetto generale, dei suoi obiettivi e fasi, oltre che della costituzione delle varie Unità di ricerca; coordina parimenti le fasi e l'organizzazione generale del Progetto, con i suoi numerosi convegni internazionali (2007-2013). Ha inoltre progettato e curato la realizzazione del portale “Hypermachiavellism”, nell’intento sia di fornire supporto scientifico, materiali di ricerca e strumenti didattici su machiavellismo e antimachiavellismo in età moderna e contemporanea, sia di coordinare l’attività delle varie Unità di ricerca, facendo uso della strumentazione e delle possibilità offerte da Internet alla comunità scientifica. Insieme con suoi Collaboratori e con un Gruppo redazionale (Alessandro Arienzo, Cristina Cattarello, Claudia Favero, Roberto Poggi, Matteo Salvetti, Marco Tomatis) organizza inoltre la gestione e l’aggiornamento del portale “Hypermachiavellism”, con la messa a punto di materiali, testi, bibliografie ecc. da inserire nelle varie sezioni progettate.

L’Unità di ricerca di Torino si articola in vari Gruppi di ricerca tra di loro coordinati.

Quello coordinato da Pier Paolo Portinaro si propone di studiare aspetti del machiavellismo in stretta connessione con le manifestazioni di realismo politico e di crisi dello Stato tra Otto e Novecento. Affronterà quindi tematiche connesse con la sovranità e con le forme tradizionali dell’ordine politico, ma anche le profonde e sostanziali trasformazioni che, proprio in virtù della crisi dello Stato, hanno investito negli ultimi decenni la natura, le forme e le dinamiche dei conflitti, della guerra e della violenza organizzata sul piano delle relazioni internazionali.

Il Gruppo coordinato da Francesco Tuccari studia invece il machiavellismo nei suoi rapporti con istanze repubblicane e democratiche – ma anche con il tema del conflitto – in età contemporanea, a partire dal dibattito politico che ha accompagnato la Rivoluzione americana per arrivare ai critici elitisti della democrazia tra Otto e Novecento.

Il Gruppo coordinato da Enzo Baldini, del quale fa parte anche Franco Barcia, affronta invece tematiche relative al machiavellismo, all’antimachiavellismo e al tacitismo in età moderna. Le ricerche verteranno in particolar modo sul machiavellismo italiano, sulle sue peculiarità, oltre che su alcune sue connessioni a livello europeo (col mondo francese e quello tedesco in particolar modo). In questo ambito il Gruppo si propone di organizzare i convegni “Machiavellismo e guerre di religione in età moderna” (26-27 settembre 2008) e “Machiavellismo e platonismo nell’Italia del Cinque e seicento” (settembre 2009). Il Gruppo sta inoltre digitalizzando opere politiche italiane (soprattutto del Cinquecento e del Seicento) e l’intera produzione a stampa di Luigi Firpo da inserire in “Hypermachiavelism”, ma in parte anche nella Biblioteca Italiana Digitale (www.bibliotecaitaliana.it).

Enzo Baldini coordina anche un Gruppo di ricerca che si propone di analizzare la vasta produzione a stampa che utilizza Machiavelli, in maniera totalmente decontestualizzata e sovente strumentale, come guida per le varie forme di leadership (politica, economica, amministrativa ecc.) nel nostro tempo e latamente per l’esercizio o rivendicazione del potere negli ambiti più variegati (dalle istituzioni, alle aziende, alle famiglie).

In cooperation with
Selected conferences of the Network research project (2007-2013) have received the High Patronage of the following Institutions